Il futuro della tecnologia, il Computex 2019

la famosa fiera appena conclusa è riuscita come ogni anno a lasciarci grandi aspettative

Il futuro della tecnologia, il Computex 2019

TAIPEI – Tecnologia, design, led; questi sono alcune delle parole chiave con il quale si può descrivere il Computex di quest’anno. La fiera tecnologica che ormai da 30 anni si svolge a Taipei, quest’anno è andata in scena tra martedì 28 maggio e sabato 1 giugno. Come ogni anno la fiera è riuscita a radunare un gran numero di appassionati e di industrie del settore informatico, riconfermandosi uno tra i più importanti appuntamenti dell’anno in ambito tecnologico. 

La padrona della fiera quest’anno è stata assolutamente Amd. Il Ceo dell’azienda, Lisa Su, accolta benissimo dal pubblico ha annunciato una nuova serie di processori e di schede video, queste nuove tecnologie saranno alla base della next gen console.

 L’architettura Navi alla base della nuova serie radeon rx 5000, 50 per commemorare il cinquantesimo anniversario dell’azienda, è realizzata con un processo produtivo a 7 nanometri. questa nuova serie dovrebbe avere il 10% di potenza in più rispetto alla controparte Nvidia. Purtroppo non ci sono ancora informazioni sul prezzo e consumi.

La presentazione dei ryzen 3000, nuova serie di processori, ha confermato oramai come la casa riesca a generare delle ottime cpu. I processori a 7 nanometri basati su tecnologia zen 2 al centro della conferenza sono stati 3: 3700x, 3800x, 3900x. I primi due posseggono 8 core e 16 thread con prestazioni all’incirca del 15% migliori della controparte intel; il 3900x invece ofrre 12 core e 24 thread andando a raddoppiare le prestazioni della prima serie ryzen. I prezzi per questi processori sono rispettivamente 329 dollari, 399 dollari, 499 dollari. qualità di questi processori sono l’applicazione delle linee Pci express 4.0, trovabili nelle schede madri x570, anche queste presentate all’interno della fiera.

La controparte Intel purtroppo riconferma la tendenza degli ultimi tempi passando in sordina; La potenza dei nuovi processori ice lake di decima generazione è inferiore ai nuovi ryzen 3000, ma l’azienda sembra puntare ad aumentare il divario nel gaming e fornendo delle schede integrate sempre più potenti.

Nvidia punta interametne sulle workstation rifornendo i portatili di schede video con tecnologia turing; notevole anche Nvidia studio, una congiunzione tra hardware e software che aumenta la produttività dei portatili.

La fiera quest’anno ha puntato davvero molto sugli ssd, difatti un gran numero di aziende è entrata in questo mondo o ha presentato dei nuovi modelli, la maggior parte riescono ad utilizzare le nuove linee Pci express 4.0 messe a disposizione dai ryzen 3000. Notevole di considerazione l’Aorus AIC Gen 4, un ssd da 15 Gigabyte al secondo.

La fiera come ogni anno è vetrina di nuovi case. Per questa edizione sono aumentate le scrivanie case. Intrigante il nuovo case yong, ,limited edition di In Win, dall’esorbitante prezzo di 4000 euro che viene stampato in 3d da un software che genera casualmente la struttura.

Asus presenta davvero molti prodotti tra monitor e portatili. Importante è il nuovo ZenFone 6 che elimina il notch riuscendo, grazie ad un motore, a far girare la telecamera posteriore e rendendola frontale.

Cooler Mastrer ,oltre che rifornire il mercato con nuovi dissipatori a liquido Aio (All In One), presenta il mouse da gaming più leggero al mondo da 57 grammi. Per concludere, davvero stupenda la nuova linea di dissipatori custom a liquido di corsair, hydro x series, già disponibili all’acquisto.

Federico Castelli

10062019

Dimmi la tua...