Hockey ghiaccio Ihl, i Mastini Varese stendono Caldaro

Hockey ghiaccio Ihl, i Mastini Varese stendono Caldaro

VARESE – I Mastini Varese ritrovano la vittoria in maniera convincente anche se il risultato di 6 a 2 contro Caldaro non deve ingannare, più che altro per come è maturato e con la sfida incerta fino al termine del secondo drittel. Varese con le assenza del capitano Raimondi e Di Vincenzo, ma il roster lungo consente a Da Rin di avere a disposizione comunque quattro linee.

Primo periodo di gioco avaro di emozioni, anche se Varese prova sicuramente più del Caldaro a tenere in mano il pallino del gioco. L’azione più ghiotta è però della formazione ospite che impensierisce Tura con tre conclusioni ravvicinate. Il Varese manca il vantaggio prima con una magistrale azione della linea Privitera, Teruggia, M. Mazzacane chiusa da un doppio intervento di Andergassen, mentre successivamente è Vanetti che non arriva in tempo all’appuntamento con il gol a pochi passi dal portiere. Tura risponde molto bene a un paio di “sassate” dalla distanza di Maffia e di Wieser ma quando il primo periodo sembra andare in archivio è Ilic che recupera il disco in zona difensiva, lo serve a Tedesco che lancia M. Borghi nell’uno contro uno in velocità: 1 a 0 Varese!

Nel secondo drittel l’inizio è di marca ospite ma il raddoppio dei padroni di casa arriva presto grazie ad una azione di Franchini che sviluppa un ottimo assist a Vanetti, bravo a farsi trovare pronto sotto misura per il tocco vincente. Sulle ali dell’entusiasmo i gialloneri premono e Tedesco timbra il palo dalla distanza. Trascorre poco tempo e Cecere si accomoda in panca puniti: sugli sviluppi del powerplay il Caldaro dimezza lo svantaggio con R. Felderer.

Il tris giallonero è marchiato Franchini, rapido a raccogliere una bella iniziativa di Vanetti e Asinelli, aggirare il portiere e depositare in rete il disco del terzo gol. Nemmeno il tempo di terminare l’esultanza che M. Felderer tiene in partita gli altoatesini: il tiro di Soelva è respinto da Tura che nulla può sul rebaund dell’attaccante. Trascorrono 3 minuti e il Varese trova la quarta rete con Schina: in una zona non “tipicamente sua” ci mette il bastone e la deviazione vincente è servita. Il Caldaro non demorde e impegna Tura, ma la formazione ospite appare un po’ troppo sbilanciata in avanti e per Perna è facile ricevere il disco dopo un clamoroso liscio della difesa avversaria, presentarsi indisturbato davanti ad Andergassen e siglare la quinta rete giallonera.

Varese resiste in 3 contro 5 e nei primi minuti amministra il vantaggio. Asinelli manca la rete sul tiro di rigore assegnato dall’arbitro per una irregolarità da lui stesso subita, ma mette comunque il suo nome sul tabellino qualche minuto dopo, siglando la sesta marcatura a una decina di minuti dal termine dell’incontro. Poi non accade nulla di particolarmente interessante da segnalare. I Mastini giocano con ordine in modo diligente senza assumersi rischi e Caldaro non riesce a pungere.

Il prossimo impegno è in calendario per sabato prossimo, quando i Mastini saranno impegnati nella complicata e lunga trasferta di Alleghe.

Mastini Varese – Caldaro 6 – 2 (1:0 4:2 1:0)

58’56” (MV) M. Borghi (Tedesco, Ilic), SH1, 23’50” (MV) Vanetti (Franchini, Perna), 26’32” (C) R. Felderer PP1, 30’03” (MV) Franchini (Asinelli, Vanetti), 30’42” (C) M. Felderer (M. Soelva), 33’33” (MV) Schina (M. Borghi, Perna), 38’02” (MV) Perna (Tedesco, M. Borghi) SH1, 49’25” (MV) Asinelli, (Tedesco, Vanetti)

MASTINI VARESE: 65 Tura (33 Menguzzato), 3 Schina, 5 Re, 20 Cecere, 22 E. Mazzacane, 26 Grisi, 34 F. Borghi, 64 Lo Russo, 90 Ilic, 4 Perna, 6 Tedesco, 12 Franchini, 16 Vanetti, 19 Teruggia, 21 M. Mazzacane, 23 M. Borghi, 32 P. Borghi, 74 Asinelli, 88 Privitera. Coach: Massimo Da Rin

CALDARO: 1 Andergassen (50 Morandell), 4 Massar, 6 Maffia, 8 Schopfer, 17 Volcan, 72 M. Soelva, 94 Clementi, 10 M. Soelva, 14 B. Andergassen, 16 Erschbamer, 21 R. Felderer, 33 B.G. Kostner, 74 S. Andergassen, 55 Wieser, 75 Gius, 76 De Donà, 91 Felderer. Coach: Thomas Kostner

Dimmi la tua...