Hockey Ihl, ai Mastini Varese il big match con Merano

Hockey Ihl, ai Mastini Varese il big match con Merano

VARESE – I Mastini, davanti ad un grande pubblico, in una volta sola ripopolano il palaghiaccio, vincono il big match con Merano e trovano il primato solitario in classifica. All’overtime il 5 a 4 è merito di Franchini, ma la vittoria è da condividere con una prova maiuscola dell’intero roster. Il Palalbani, intorno alle 20.35 esplode di gioia con un fragoroso boato che mancava da almeno un ventennio.

Da tempo non si vedeva la coda alle casse del Palalbani e sicuramente questo indizio fa ben sperare per la stagione. Segno che davvero la passione hockeystica giallonera si sta ripristinando. Un buon viatico per la partita che inizia molto bene il Varese, che dopo 30″ si porta un vantaggio con una combinazione Perna – Vanetti: quest’ultimo riceve un ottimo assist che viene scaricato in porta da pochi passi.

Il Merano accelera subito, colpito nell’orgoglio, e chiude il Varese nel terzo di difesa. Tura è attentissimo prima Pontus Moren e poi su Juscak. Varese difende con l’uomo in meno ma l’azione meranese a un certo punto si fa incerta. Quando tutto sembra in controllo, un “buco” difensivo spiana la strada a Faggioni che prima manda su Tura e poi mette in rete il tap-in del pareggio. I Mastini sanno soffrire e avere pazienza e nel momento forse più di difficoltà trovano il vantaggio con Perna. M. Borghi ricava una traccia che taglia la difesa ospite e Perna prende la mira e fissa sotto la traversa. I gialloneri potrebbero triplicare anche perchè giocano almeno 5 minuti in superiorità, ma il “nido delle Acquile” tiene bene. Sul finire Tragust è mostruoso a deviare col bastone un tocco di M. Borghi lanciato a rete.

Nel secondo drittel il Merano parte decisamente meglio e infatti il pareggio giunge dopo appena 3′ con Lo Presti che si trova indisturbato a battere in porta dai 3 metri: Franchini aveva la possibilità di servire almeno un paio di compagni, ma preferisce la conclusione. Sulla respinta del portiere parte il contropiede meranese che si concretizza con il gol del pareggio. La rete subita spinge il Varese, il quale inizia a macinare gioco e si riversa in avanti, ma il powerplay, pur essendo giocato discretamente bene, non porta alla rete. Tragust è sontuoso a ribattere una triplice conclusione da parte dei gialloneri, i quali trovano la rete con M. Borghi a metà gara. Abilissimo Franchini a trovare lo spazio per l’assist, bello il tiro di “Marci” che supera Tragust.

Varese nuovamente in vantaggio. La gioia non dura molto perchè un puck perso malamente all’altezza della linea blu di attacco lancia ancora una volta l’azione delle Aquile. Il punto del nuovo pareggio è firmato da Pontus Moren.

Nel terzo drittel non passa un minuto e i Mastini tornano in vantaggio: grande lavoro di Asinelli e assist per il capitano che fa partire un gran tiro che si infila sotto la traversa. La partita è bellissima, vibrante e ricca di grandi spunti tecnici e agonistici. Varese ha avuto la possibilità di chiuderla ma ancora una volta la superiorità numerica non ha prodotto grandi cose. Il pareggio del Merano arriva inesorabile (e casuale) con Nardi il quale riesce da posizione molto angolata a infilare il disco tra spalla del portiere e traversa. Il nuovo overtime presenta le formazioni in 3 contro 3 e prima è ottimo Tura a parare un tocco ravvicinato di Nardi, poi è Franchini che riceve il disco da Vanetti, scatta veloce verso il terzo avversario, ne salta due, si presenta davanti a Tragust e con un tocco sotto regala i 2 punti al Varese e la gioia al popolo giallonero.

Giovedì, in occasione del turno infrasettimanale, i Mastini riposeranno e ci sarà così il tempo per preparare la trasferta di Caldaro di sabato prossimo, per dare continuità.

Mastini Varese – Merano 5- 4 (2:1 1:2 1:1 OT 1:0)

00’30” (MV) Vanetti (Perna, Franchini), 9’00” (M) Faggioni (Gruber, Radin) PP1, 10’15” (MV) Perna (M. Borghi, Franchini), 23’05” (M) Lo Presti (Carpino, Borgtello), 29’30” (MV) M. Borghi (Franchini, Perna), 34’15” (MV) Pontus Moren (Ansoldi, Mitterer), 40’57” (MV) Raimondi (Asinelli), 48’31” (M) Nardi (Jucsak), 62’36” (MV) Franchini (Vanetti)

MASTINI VARESE: 65 Tura (33 Menguzzato), 3 Schina, 5 Re, 20 Cecere, 22 E. Mazzacane, 26 Grisi, 34 F. Borghi, 90 Ilic, 4 Perna, 12 Franchini, 16 Vanetti, 19 Teruggia, 21 M. Mazzacane, 23 M. Borghi, 32 P. Borghi, 74 Asinelli, 75 Di Vincenzo, 88 Privitera, 91 Raimondi. Coach: Massimo Da Rin

MERANO: 41 Tragust (Marinelli), 4 Riffeser, 6 Radin, 17 Piccinelli, 50 Borgatello, 60 Doliana, 67 Gruber, 12 Mitterer, 18 Lo Presti, 23 Gasser, 27 Faggioni, 29 Pontus Moren, 61 Thaler, 71 Ansoldi, 81 Juskak, 90 Nardi, 94 Carpino. Coach: Lars Pontus Moren

Dimmi la tua...