Serie Tv: miniguida per scegliere il proprio cult

Serie Tv: miniguida per scegliere il proprio cult

SARONNO- Sono poche le forme di intrattenimento che sono in grado di plasmare la società e una generazione, la principale tra queste è sicuramente quella delle serie tv. Ma perché alcune di esse sono così amate e idolatrate? Il motivo è il rapporto che si viene a creare con i personaggi, i quali con cadenza settimanale ti accompagnano per una parte della tua vita.

 La miriade di serie esistenti rende però la scelta molto difficile, soprattutto per un neofita. Questa guida vi darà una mano a decidere da quali serie iniziare:

  1. Game of thrones (Il trono di spade)

Forse la serie che ha fatto discutere di più il web negli ultimi 8 anni e che ha attirato un numero record di spettatori è finalmente arrivata alla fine, difatti lunedì 27 maggio in Italia è uscito l’episodio conclusivo. La serie, tratta dai libri di R. R. Martin, conta 8 stagioni e ben 73 episodi di una durata compresa tra 50 e 82 minuti. La storia, ambientata in un immenso mondo immaginario, narra le vicende di molti personaggi e casate e della lotta tra questi per ottenere il trono.

  • Breaking bad

La serie americana che è riuscita ad ottenere il record di serie tv con valutazione più alta di sempre e il riconoscimento di tredicesima serie meglio scritta di tutti i tempi dalla “Writers Guild of America”. Oltre ad aver ottenuto diversi premi, tra cui 16 Emmy Awards, è riuscita a conquistare il cuore del pubblico. Andata in onda dal 2008 al 2013 conta 62 episodi della durata di 45-55 minuti l’uno divisi in 5 stagioni. La storia segue la vita di Walter White, professore di chimica di Albuquerque al quale viene diagnostico un cancro ai polmoni, da qui la sua vita sembra precipitare. Tuttavia, in seguito all’incontro con un suo ex studente, diventato spacciatore, decide di iniziare a cucinare metanfetamina e prendere il controllo del mercato della droga.

  • Stranger things

Tra le serie prodotte da netflix, la nota piattaforma di streaming online, Stranger things è di sicuro la più famosa. Ambientata ad Hawkins, cittadina fittizia dell’Indiana, durante gli anni ottanta, narra i soprannaturali eventi intorno alla sparizione di un bambino e la comparsa di una bambina dai poteri psichici. La serie è ancora in produzione e a luglio uscirà la terza stagione, al momento sono disponibili 17 episodi dalla durata compresa tra i 42 e i 62 minuti.

Le serie qui sopra proposte sono solo tre tra le meritevoli da vedere; queste faranno di certo nascere in voi la passione e vi spingeranno a vederne molte altre.

Federico Castelli

Dimmi la tua...