Bollate: la terza stagione di Scuolateatro

Bollate: la terza stagione di Scuolateatro

BOLLATE – Si è conclusa la terza edizione della rassegna “ScuolaTeatro”, iniziativa fortemente voluta da tutte le scuole di Bollate e dall’Amministrazione comunale, in collaborazione con il CineTeatro Splendor che ha messo a disposizione la sala e il proprio personale. “In questi tre anni la rassegna è cresciuta e si è consolidata grazie all’appassionata collaborazione di tutti per la programmazione e l’organizzazione degli spettacoli – commenta Salvatore Leone, Assessore alle Politiche educative”.

Ma vediamo i risultati – La terza edizione è partita nel mese di novembre 2018 e ha visto la messa in scena di 7 spettacoli per diverse fasce d’età: due rappresentazioni dedicate alle scuole dell’infanzia (VIAGGIO NEL MONDO DEI 5 SENSI della Compagnia Eccentrici Dadarò e “ UN AMICO ACCANTO ” della Compagnia Mattioli); due per le scuole primarie (LA PECORA ARRABBIATA della Compagnia Risi&Bisi e L’ISOLA DEL TESORO della Ditta Gioco Fiaba); due per l’ultimo ciclo della primaria e per la secondaria di primo grado (SIMBAD ” della Compagnia Teatrale Gost e IL MIO PAPA’ E’ ULISSE del Teatro del Buratto); una per le terze medie e per il biennio della secondaria di secondo grado (NELLA RETE del Teatro del Buratto).

In totale hanno partecipato 20 scuole di Bollate e circa 2.800 bambini e ragazzi, dai 3 ai 15 anni. Le classi più numerose sono state quelle della primaria, con 1.300 partecipanti e della scuola dell’Infanzia con oltre 700, ma è da segnalare l’incremento della partecipazione dei ragazzi delle secondarie di primo grado che, rispetto al 2018, sono passati da 240 a 630. Prima volta, inoltre, per alcune classi del biennio dell’Istituto superiore Primo Levi che hanno partecipato allo spettacolo sul cyberbullismo, tematica ampiamente affrontata nei programmi educativi.

“Tutti gli spettacoli proposti – spiega orgoglioso Salvatore Leone – sono stati selezionati dalla Commissione composta da docenti e dal personale dell’ufficio Cultura del Comune e sono stati apprezzati da alunni e insegnanti sia dal punto di vista artistico ed espressivo sia per la qualità dei contenuti e la capacità di coinvolgimento del giovane pubblico”.

Come nelle passate edizioni, l’Amministrazione comunale ha messo a disposizione delle scuole situate nelle frazioni un servizio di trasporto scolastico gratuito, oltre al proprio fondo per colmare i minori introiti del Teatro Splendor. E’ stata, inoltre, confermata, in accordo con il Cine Teatro Splendor e nel massimo rispetto privacy, la partecipazione gratuita agli spettacoli per gli alunni segnalati dai rispettivi insegnanti come disagiati dal punto economico e sociale. Terminata con successo la rassegna, si guarda già al futuro e la commissione “ScuolaTeatro” si riunirà presto per definire le linee guida e le novità della prossima stagione. “Ci auguriamo – conclude l’Assessore – che la disponibilità del nuovo Urban Centre possa portare, per il 2020, un arricchimento dell’offerta artistica e culturale della rassegna, anche con l’organizzazione di concerti e percorsi musicali dedicati ai giovani”.

Dimmi la tua...