SHARE

vaginaLONDRA – Il “Grande muro della vagina”: questa l’opera dell’artista Jamie McCartney che ha fatto la spola in tante gallerie e musei negli ultimi anni. Ultima uscita quella milanese, alla Triennale, nel 2013 ma attivo rimane un sempre molto frequentato sito internet che presente l’opera dell’artista britannico. Opera alquanto singolare: greatwallofvagina, d’altra parte, la dice lunga sul suo contenuto. E su quel che James ha creato: una enorme parete con il calco di decine di parti intime femminili. Tutto bianco e di grande impatto visivo.

Ci sono le “impronte” delle vagine di 400 donne, di tutte le età e provenienze. “Spettacolare, ed educativo insieme” il motto di questa insolita opera, senza ombra di volgarità, che ancora attira la curiosità di tanti tramite il web. Dal vivo prima che alla triennale, era stata vista a Londra, Brighton e Berlino.

01012015

Dimmi la tua...