Hockey ghiaccio: Mastini Varese stoppati… Dall’Ora

Hockey ghiaccio: Mastini Varese stoppati… Dall’Ora

VARESE – Dopo la sconfitta in trasferta ad Alleghe, i Mastini ritornano davanti al proprio pubblico, sempre per il campionato Ihl, contro la formazione altoatesina dell’Ora, dando vita ad una partita emozionante che termina con una sconfitta per 6 a 3.

L’inizio di una settimana tra le più intense per i Mastini Varese presenta una partita ostica contro gli Aurora Frogs, che fa da antipasto alle sfide contro Pergine (giovedì 11 in trasferta) e Merano (domenica 14 in casa). Nelle file giallonere assente solo Cesarini, mentre rientrano M. Mazzacane, Teruggia e il capitano Raimondi, mancanti nella trasferta della settimana scorsa. Gli avversari si caratterizzano per possedere una grande fisicità e l’ultimo posto in classifica è probabilmente ingannevole per quanto le Rane hanno mostrato in queste prime tre partite. Primo tempo vibrante, veloce e ben giocato. Varese subito in vantaggio con l’uomo un meno grazie a Raimondi che si trova a tu per tu con il portiere avversario e lo batte sotto la traversa, dopo aver ricevuto un magnifico assist di F. Borghi. I Mastini disegnano sul ghiaccio ottime trame di gioco ma un’incertezza difensiva a pochi passi dalla gabbia di Menguzzato regala a Calovi la rete del pareggio altoatesino. Prima Perna e poi Andreoni costringono Giovanelli alla parata e poi un tentativo di Vanetti si spegne di poco a lato. Al 6’47” un assist “no look” di Perna porge il puck a Vanetti che raddoppia. I gialloneri insistono e solo una buona difesa della Rane evita la terza marcatura, cercata ancora sull’asse Perna-Vanetti. Nel miglior momento dei Mastini arriva il pareggio avversario, che nasce da un disco praticamente innocuo, divenuto decisivo grazie ad una dimenticanza della difesa giallonera che non si avvede di Zelger tutto solo a pochi passi da Menguzzato: la deviazione sottoporta è spettacolare e vincente. Prima della sirena ancora un paio di tentativi gialloneri che si smorzano prima sul petto di Giovanelli e poi sull’esterno della rete.

Il secondo drittel prosegue con la stessa vivacità del primo. I Mastini paiono però un po’ meno incisivi, ma il merito è anche della formazione avversaria che ha la capacità tutte le volte di ripartire, dando vita a continui capovolgimenti di fronte. Per il Varese, degna di nota un’azione di Odoni che da porta a porta dopo uno “slalom speciale” prova a infilare Giovanelli sotto l’incrocio ma il portiere altoatesino si distende. Egli replica poco dopo ancora su Odoni e poi su Perna. Menguzzato risponde benissimo su una botta ravvicinata di Zelger, ma al minuto 36 ancora una superficialità difensiva consente a Massar l’appoggio in rete dopo un assist di Zelger da dietro la gabbia. Il Varese si riversa nel terzo avversario e il powerplay finale è provvidenziale. Perna controlla il puck, finta il tiro, si accentra, prende la mira e fa esplodere il Palalbani per il pareggio a 6″ dalla seconda sirena.

Nel terzo periodo l’Ora riesce ad avere più ritmo e maggior continuità di gioco e queste caratteristiche hanno premiato gli altoatesini, con la complicità di errori gialloneri manifestatisi in una difesa che oggi è parsa un po’ più “ballerina”. Pochissimi i tentativi dei Mastini nel terzo tempo, mentre gli avversari hanno trovato le reti con Massar, Zelger e Stimpfl. Ora l’obiettivo è innanzitutto recuparare le forze per affrontare i test di giovedì sera e di domenica prossima con il Merano, banco di prova importantissimo per dare ancor più incisività a questo avvio di stagione.

Prossimo appuntamento è per giovedì 11 ottobre alle ore 20.30 con la difficilissima trasferta di Pergine, trasmessa in diretta da Radio Village Network, mentre domenica prossima il big match che sa di storia contro il Merano, ospite a Varese.

Mastini Varese-Ora 3-6 (2-2, 1-1, 0-3)
1’30” (MV) Raimondi (Andreoni, F. Borghi) SH1, 4’07” (AF) Calovi (Massar), 6’47” (MV) Vanetti (F. Borghi, Perna) , 13’17” (AF) Zelger (Hanspeter, Walter), 36’28” (AF) Massar (Calovi, Zelger), 39’54” (MV) Perna (Raimondi, Grisi) PP1, 45’32” (AF) Massar (Negri), 47’52” (AF) Zelger (Selva), 51’44” (AF) Stimpfl (Zelger, Nagele).

MASTINI VARESE: 33 Menguzzato (29 Bertin), 11 Papalillo, 14 Barban, 22 E. Mazzacane, 25 Cortenova, 26 Grisi, 34 F. Borghi, 37 Belloni, 4 Perna, 12 Franchini, 16 Vanetti, 17 Andreoni, 19 Teruggia, 21 M. Mazzacane, 27 Sorrenti, 32 P. Borghi, 71 Pirro, 75 Di Vincenzo, 88 Privitera, 91 Raimondi, 97 Odoni. Coach: John Cacciatore.
AURORA FROGS: 31 Giovanelli (1 Dall’Ara), 3 Stimpfl, 4 Negri, 5 Zucal, 9 Gamper, 16 Hanspeter, 19 Trentini, 23 Chizzali, 7 Tschoell, 8 Zelger, 10 Walter, 11 Decarli, 12 Calovi, 15 Zerbetto, 17 Pallabazzer, 21 Selva, 24 Massar, 27 Nagele, 28 Girardi. Coach: Karl Anderlan.

Dimmi la tua...